I suicidi in carcere? Arma di ritirata strategica. Di Vincenzo Andraous.

Che succede nei carceri italiani, dove agli slogan intransigenti dei giustizieri della politica si sovrappongono statistiche di dura schiettezza? Morti, suicidi, atti di autolesionismo..

Sul carcere è scesa nuovamente una cappa fumogena, una sorta di comando a non  rendere troppo eccessiva la pietà, in fin dei conti è tutto nello stato naturale delle cose, la ferraglia arrugginita  è ben custodita, non vale la pena dedicare tempo e denaro, certo meglio impegnarsi su altri fronti, più redditizi in termini di visibilità e consenso.

Questa è la sintesi su cui poggia l’intero impianto penitenziario italiano, il sentire comune sul carcere, che trasforma il diritto dei principi fondamentali in optional da sbandierare a comodo,  che non interpellano la nostra coscienza, sul ruolo,  sull’utilità, la stessa pena che alberga drammaticamente all’interno delle sue celle.

Disquisizioni, chiacchiericcio ruminante, quasi a voler  affermare che nelle galere non entra nessuno, non ci rimane alcuno, non esistono neppure condanne scontate, non si trovano uomini e donne alla catena, è tutta una bufala raccontata male.

Ora d'aria. Foto di Sabrina Losso.

Leggi tutto “I suicidi in carcere? Arma di ritirata strategica. Di Vincenzo Andraous.”

Share

Orto dei T’urat: dal Salento un’arma contro la desertificazione.

Cogliendo l’occasione fornita dalla Campagnia referendiaria per l’acqua pubblica: ACQUA BENE COMUNE,  (questi i luoghi dove si può firmare a Genova) Il Secolo 21 racconta grazie a Cosimo Spelizzi, un esempio di ingegno umano. Come sia possibile con tanta dedizione e sacrificio aprire un’alternativa differente per lo sfruttamento delle risorse della terra, in particolare appunto dell’aegua.

In fondo dal’Italia si combatte la desertificazione. Mentre il nord Africa è il culmine di un continente che inesorabilmente perde la possibilità di dare da vivere ai suoi abitanti a causa della progressiva crescente desertificazione e mentre in Iraq, l’Eufrate, fiume dove nacque la civiltà umana, prosciugato dai cambiamenti climatici, toglie il sostentamento alle popolazioni in affanno, in Salento si svolge l’avanguardia della lotta alla desertificazione nostrana: l’orto dei T’urat.

Orto dei T'urat, Ugento. Lecce.

Leggi tutto “Orto dei T’urat: dal Salento un’arma contro la desertificazione.”

Share