Ricordate la rom che aveva rapito la bambina a Ponticelli?

Tutto inizia nel maggio 2008. Ponticelli ( Na) una giovane rom viene  accusata di aver rapito una bambina dopo essersi introdotta nell’abitazione, bloccata dalla madre della piccola, le forze dell’ordine devono salvarla dal linciaggio.  (vedi articolo). In allegato, la decisione del Tribunale per i Minorenni di Napoli in sede di appello al riesame ed il relativo comunicato stampa di Soccorso Legale Napoli. Un’occasione per riflettere sulle dinamiche di razzismo istituzionale e non presenti nel nostro paese. Leggi tutto “Ricordate la rom che aveva rapito la bambina a Ponticelli?”

Share

Parlare di carcere nel Belpaese. Di Fabrizio Dentini.

In Italia, la metà dei detenuti è in attesa di un processo.Foto di Sabrina Losso.

In Italia parlare di carcere e di sistema penitenziario significa  scomodare uno dei principali mostri sacri della società contemporanea, riconoscendo appunto, come mostri sacri, quelle istituzioni pubbliche che grazie alla loro funzione sono considerate dai più inevitabili, scontate e di conseguenza accettate passivamente.

Leggi tutto “Parlare di carcere nel Belpaese. Di Fabrizio Dentini.”

Share

Essere senza casa a Genova, città dei diritti?

Le panchine sono amiche di chi non ha casa. La giunta di centro sinistra decide di inserire dei dissuasori per chi si sdraia, oppure fa prima: le toglie.

Negli ultimi venti anni ne sono morti circa duecento. E se per un detenuto suicida in carcere la cronaca riserva ancora un trafiletto di cronaca nera, per un barbone, sporco, sudicio e maleodorante, nessun giornalista prende la briga di approfondire.

Il disagio sociale solca un netto passo, i meccanismi centrifughi dell’esclusione sociale si muovono inesorabili nelle zone dell’ombra: non il malessere del disadattato, ma la squallida vita di un eremita metropolitano.

Leggi tutto “Essere senza casa a Genova, città dei diritti?”

Share

Stefano Cucchi, Farid Aoufi e i secondini di Teramo.

Stefano Cucchi decede a Roma il 22 ottobre del 2009. Farid Aoufi cade dalla finestra del terzo piano della stazione dei carabinieri di piazza Fossatello a Genova, il 6 novembre dell’anno precedente.  Entrambi muoiono durante la permanenza in strutture statali, mentre le loro vite,  l’integrità dei loro corpi, era sotto la responsabilità delle forze dell’ordine. Leggi tutto “Stefano Cucchi, Farid Aoufi e i secondini di Teramo.”

Share

Stefano Cucchi, Farid Aoufi e i secondini di Teramo.

Stefano Cucchi decede a Roma il 22 ottobre del 2009. Farid Aoufi cade dalla finestra del terzo piano della stazione dei carabinieri di piazza Fossatello a Genova, il 6 novembre dell’anno precedente.  Entrambi muoiono durante la permanenza in strutture statali, mentre le loro vite,  l’integrità dei loro corpi, era sotto la responsabilità delle forze dell’ordine. Leggi tutto “Stefano Cucchi, Farid Aoufi e i secondini di Teramo.”

Share